Di vaporiere in commercio ne esistono di molti tipi, fra cui i modelli di vaporiere in bamboo di origine cinese e le vaporiere elettriche. Le prime sono apparecchi di cottura tradizionale asiatica, fatti di piani di bamboo intrecciati a mano, da porre sopra delle pentole con acqua bollente. Sui ripiani di queste vaporiere si possono adagiare i cibi da cuocere, fra cui pesce, carne, verdure e tante altre pietanze, anche ricette orientali. Gli alimenti si cuociono al vapore, il bamboo è un materiale naturale che si può usare in tutta sicurezza e non altera gusti e sapori dei cibi. Diversa la tipologia delle vaporiere elettriche, che sono impilabili e formate da un elemento riscaldante alimentato a elettricità che porta a bollire l’acqua. In queste vaporiere sono presenti anche delle vaschette impilabili, realizzate generalmente in plastica.

A prescindere dalla tipologia, si consiglia di accertarsi prima dell’acquisto che i materiali di cui è fatta la vaporiera che volete comprare siano di qualità e sicuri al 100 per cento, dal momento che dovranno entrare a contatto dei cibi, per evitare qualsiasi rischio di potenziale contaminazione. In modo particolare, bisogna verificare che le vaschette in plastica non contengano Bpa, una sostanza chimica presente in alcuni tipi di plastica in grado di danneggiare gli ormoni. Una volta testata la sicurezza della vaporiera che si va ad acquistare, occorre fare un elenco di aspetti prioritario da tenere d’occhio nella scelta. Uno degli elementi da attenzionare di più per il suo ruolo primario nell’assemblaggio del prodotto è il display.

A differenza di quanto si possa pensare, questo elemento è opzionale, nel senso che non tutte le vaporiere ne sono dotate. Ovviamente, la sua presenza tira su il prezzo, ma non è consigliabile acquistare una vaporiera che ne sia sprovvista, trattandosi di un valore aggiunto che integra le performance delle vaporiere più evolute in commercio. Quanto a capienza, le vaporiere possono essere grandi o compatte, con variazioni di capacità calcolata in litri. Anche le dimensioni e la capacità di questi utensili ne condizionano il prezzo di mercato, così come la potenza dal cui wattaggio dipendono anche le varie tempistiche di cottura.